Alla fine è scoppiate l'Estate....era ora.
Col caldo vengono meno voglia di fare e di pensare....terribile se si pensa che per mangiare devi pensare a cosa fare...arghhh

In famiglia abbiamo il dna da bradipo... col caldo deambuliamo per casa trascinando i piedi e assumendo quella tipica forma semi ingobbita a cui si aggiunge il tipico occhio a mezz'asta....ecco l'immagine della Tzu versione Summer....se vogliamo la cigliegina sulla torta, allora immaginate anche la fascia in testa ed il classico vestitino modello "fa caldo"...una via di mezzo tra un abito e un grembiule....uaz uaz uaz....

Con questa spendida mise ho deciso di dar fondo alle mie ultime energie preparando la crudaiola...

Esistono miriadi di varianti alla pasta fredda, personalmente non amo quelle "asciutte", mi riferisco al semplice pomodoro a crudo con al massimo il tonno... e per questo che nella mia versione cè il tocco aromatico forte, la pancetta affumicata.

Se vi ho ingolosito e avete voglia di provare....ecco cosa vi serve e come si prepara:

  • 500 gr. di pasta
  • 5-6 pomodori ramato o perini maturi
  • 100 g. di pancetta affumicata
  • 1 scatoletta simmenthal media
  • 1 cipollotto grande o 2 piccoli
  • 3-4 foglie di basilico
  • grana a scaglie a piacere
  • 30-40 g. d'olio d'oliva
  • sale e pepe q.b.

La prima cosa da fare è tagliare appunto la pancetta ( io uso la tirolese affumicata) e farla soffriggere in abbastanza olio, quantità che servià a condirci la pasta...

A questo punto scottate i pomodori nell'acqua della pasta per 30 secondi, in modo che si pelino con facilità. Privateli della buccia e dei semini. Riduceteli in poltiglia (rigorosamente con le mani o con una forchetta se vi piace) in una terrina abbastanza grande da contenere la pasta.

Ora unite un cipollotto tagliato fine, una simmenthal, sale, pepe e basilico. Rimestate il tutto e lasciate insaporire. Ovviamente avete già spento la pancetta e nel mentre che l'olio si fredda e si insaporisce il pomodoro si cuocerà la pasta.

Una volta cotta la pasta, scolatela e fatela raffreddare sotto l'acqua fredda...scolate bene e unite al pomodoro.

Versate l'olio con la pancetta sulla pasta e mescolate bene.

Finite il tutto con una bella spolverata di scagliette di grana.....bon appetit!!

Piaciuta? a noi molto....tanto che ormai la si prepara una volta a settimana. Ottima anche il giorno dopo se avanza...io a volte la preparo la sera prima per il pranzo del giorno successivo...Ve la consiglio vivamente anche perchè la pancetta affumicata gli dona quella spinta in più che solitamente manca alle paste fredde solite...

Baciotti accaldati a tutti!!

Tagged:

8 commenti:

  1. Wowowow Tzu...divino!!!!!!
    Fà caldoooooo.... tanto caldooooo

    RispondiElimina
  2. Ehi ma che fai?! Te la canti e te la suoni da sola?! Abbiamo capito il messaggio...la proviamo, la proviamo!!!

    RispondiElimina
  3. smak..hahahaha sempre le solite!! hihihihi

    RispondiElimina
  4. bella questa crudaiola!!! baciotti

    RispondiElimina
  5. Ciao gioia bella!!!!Mentre scrivo mangio la tua crudaiola!!!Buona!Aromatica!Di solito non amo le paste fredde,ma questa è davvero sfiziosa!!Brava!! Un bacio da Adi

    RispondiElimina
  6. ma dai,la crudaiola che di crudaiola non ha niente
    e con la carne in scatola
    ma gente ste ricette lasciamole agli americani..
    Il sapore forte della pancetta fritta+il sapore di cibo per cani della carne in scatola?
    uff...il caldo vi da alla testa....
    bocciatissima..
    gianmaria

    RispondiElimina
  7. ooops....me so' scordata la pancetta......

    RispondiElimina
  8. De gustibus non est disputandum...

    a me ME piace...e abbi pazienza, ma la carne in gelatina non ha nulla a che vedere con l'America...guarda qua http://it.wikipedia.org/wiki/Simmenthal
    e tantomeno la pancetta "Tirolese"...

    Mi spiace solo che non ti sia documentato prima di sparare sentenze...che peccato...potevi essere una persona meritevole di stima...vabbè dai..sarà per la prossima volta.

    RispondiElimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...