Cosa vi sembra?...
Una zuppa, ok...fin qua è semplice...ma avete riconosciuto la cimetta???
Io sono una cittadina per l'anagrafe...ma la mia anima è contadina. Oggi, immersa in un verde innaturale per la città, ho deciso di ritagliare del tempo per me, per svagarmi senza pensare...e mi sono ritrovata con le mani nelle ortiche!! Ecco svelato l'arcano, nient'altro che una semplicissima, gustosissima zuppa d'ortiche contadina. Come al solito ho esagerato, portando a casa un bottino così ricco da avere l'avanzo...ma è così prezioso per me che lo sbollirò al vapore e ne farò cubetti da freezer....
Non avevo mai mangiato le ortiche, mia nonna mi tesseva sempre grandi lodi su risotti...pasta fatta in casa...decotti...ed io chissà perchè l'ho sempre "snobbata"..Poi, come spesso accade, ti ritrovi in quella fascia d'età fatta di ricerca delle origini, di riscoperta delle tradizioni...ed eccomi qua, io con le mie bolle sulle mani che porto fiera come un trofeo e che ricordano quanta soddisfazione si può avere dalle piccole cose...
Se avete intenzione di dilettarvi anche voi (e lo consiglio davvero) prendete le cimette più tenere della pianta, mondatele come una normale insalata fresca (bicarbonato e risciacqui) e asciugatele un po (io le ho appese a sgocciolare)...

Ora la ricettina della zuppetta...
700/800 grammi di ortiche
250 g. di riso
100 gr. di cotto affumicato (o pancetta affumicata se preferite)
una scatola di pelati
mezza cipolla
1 dado di carne
1 spicchio d'aglio
acqua q.b.
Si fa un soffritto con la cipolla e l'aglio, faccio rosolare il prosciutto tagliato a cubetti, dopo un paio di minuti verso i pomodori e li frantumo con la forchetta. Lascio andare qualche minuto e aggiungo acqua in modo che sia molto brodosa perchè poi metterò il riso e verso le ortiche tagliate grossolanamente. Volendo se avete del brodo di carne è meglio, in mancanza mettete un dado come ho fatto io ed aggiustate di sale. Quando prende bollore versate il riso e portate a cottura.
Leggendo qua e la le molteplici varianti, c'è chi usa del pane raffermo (e niente riso) come base nel piatto dove si mette un uovo crudo freschissimo e poi si versa la zuppa calda sopra. Un ideuzza che mi ispira...
Il resoconto finale è questo...la zuppa è molto delicata, le ortiche sono più dolci delle erbette e rimangono tenerissime...è molto digeribile e non appesantisce, nonostante la presenza del riso e del prosciutto.
Voto della ciurma..10+ con bis....^_-

Tagged: ,

8 commenti:

  1. buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!! non ho mai mangiato le ortiche, ma sono sicura che è buonissima e la farò presto!! Grazie!!!!

    RispondiElimina
  2. Tzu se è buona in questa stagione pensa in primavera con le ortiche più tenere!!!!
    Allora tengo buona la ricetta e provo la prossima primavera !!!!
    sere

    RispondiElimina
  3. mai mangiata ma mi fido...il mio voto è 10:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. anche io mangio le ortiche ma non sono mai riuscita a trovarne molte!!
    questa zuppa mi sa di coccolosa!!
    irene

    RispondiElimina
  5. Ragazze grazie...vero Irene..coccolosissima! Anna, fidati..merita davvero..Sere, io non sapevo dove prenderle in primavera, ma ormai mi sa che sarò un abituè la prossima!!Mikki...io voglio farci anche il risotto...ma sono sicura che verrà una bontà...

    Smak a tutte!!

    RispondiElimina
  6. niente male la tua zuppa pungente!!!!!avrei volentieri assaggiato...si presenta proprio bene!!!!!!!!brava tzunami....come sempre del resto! claudia

    RispondiElimina
  7. mamma mia le ortiche,,,,io non sono mai statat cittadina, ma le ortiche non spaevo si mangiassero

    RispondiElimina
  8. Manu del blog http://dadomanumarcolucachiara.blogspot.com/ ha ideato una raccolta molto interessante...in questo periodo dell'anno sfido chiunque a non essere interessato a ricettine dietetiche...passa da lei e partecipa anche tu alla raccolta...:-)
    Annamaria

    RispondiElimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...