Ieri, dopo essermi prodigata nella preparazione della pasta al forno, ho pensato bene di continuare a seguire l'onda...ovvero, mi son messa dietro a fare la merenda alle locuste...così, semplicemente sfogliando il web, mi sono ritrovata nella cucina di Mysia....ho voluto provare e...il risultato è stato ottimo!!! L'unica cosa che ho cambiato è stato il metodo di lavorazione....lo sò...non si dovrebbe fare...ma li ho sempre preparati così, ed ora cambiare mi prendeva male....mi sono rinquorata quando sfornandoli erano perfetti!

Ecco gli ingredienti...

200 gr di farina,
190 gr di zucchero,
1/2 bustina di lievito,
150 m di latte,
2 uova, 50 gr di gocce di cioccolato,
60 gr di cacao amaro,
50 gr di burro

Il suo procedimento prevede la separazione degli elementi liquidi da quelli secchi, lavorandoli in due terrine separate per poi unirli in un unico composto. Io invece ho usato il metodo torta, ovvero uova e zucchero sbattuti bene, farina, burro, cacao, gocce, lievito e poi latte per raggiungere la giusta consistenza....Direi che non ha influito negativamente al risultato...no?


Sono un pò scaramantica, le uniche volte (due) che ho provato a farli con ingredienti separati, non mi sono mai venuti alti e screpolati come volevo....quindi ho abbandonato il metodo ^_-

Ed ora, un piccolo svago...

Sapete perchè mi sono sbattuta ieri?...perchè oggi avevo l'appuntamento in un archivio storico di Milano....sono andata a spiluccare le riviste di cucina del 1939!!! Purtroppo questo archivio è piuttosto piccolo, quindi le dispense più vecchie (in questo caso di cucina) sono contenute all'archivio centrale....e sto parlando della "Sormani"...

E' stata un ora intensa...ho sfogliato quella reliquia con un senso di ammirazione misto a devozione.....l'odore della carta ingiallita e logora dal tempo è inebriante...guardavo quelle pagine e immaginavo quale donna potesse averlo comprato, sfogliato...provato e girato alle amiche...magari sorseggiando una bevanda accompagnata da un dolcetto...


Sicuramente la mia ossessione per la riscoperta dei piatti storici mi sta dando enormi soddisfazioni...portandomi a provare con occhi e palato nuovi queste piccole perle...Non so se condividerete con me questa passione, ma sfogliando il sacro tomo mi sono resa conto di come con davvero poco si facevano piatti semplicemente goderecci...

Mia figlia (la grande) stupita ed affascinata, ha fatto la classica smorfia a limone quando leggendo ha visto piatti come 'Minestra di piccione' oppure 'Allodole allo spiedo'...comprensibilissimo, se si pensa ai piccioni nostrani! hahahaha Le allodole poi...io mangio di tutto...ma porelle, quelle le preferisco sentire cinguettare! hehehehe



Vorrei condividere con voi una scoperta che mi ha lasciato un desiderio di provarla incredibile....la maionese senza uova.

"In una casseruolina mettete mezzo cucchiaino di farina bianca, un cucchiaio d'acuq e due di d'aceto. Mettete sul fuoco a cottura moderata sempre mescolando, quando vedrete che comincia ad addensare ritirate dal fuoco. Una volta raffreddata, si aggiunga mezzo bicchiere d'olio d'oliva versato a filo, poi gradatamente, un cucchiaio di senape ed un cucchiaino di capperi tritati finemente. Assaggiate e se lo ritenete necessario, aggiungete il sale."

Non sapevo se avrei potuto fotografare, quindi mi sono ricopiata manina manina le ricette che mi ispiravano, ma la prossima volta ho già il nulla osta per foto e fotocopie....peccato che questa dispensa sia troppo ingiallita e delicata per le fotocopie, ma la foto sicuramente le farò....ora accontentatevi di quelle un pò scarsine del cellulare...ma era il meglio che potessi fare...

Tagged: ,

16 commenti:

  1. i muffins sono sempre cosi buoni e al cioccolato è il massimo , baci!!

    RispondiElimina
  2. ma che bello..anche i libri di cucina del '39...fantastico! fà pure paura a provarle le ricette!!
    ah..buoni anche i muffin eh??!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. ma ciaooooo che piacere, sei il solito piacevole vulcano!!!

    buon week end

    RispondiElimina
  4. Ciao piacere di conoscerti...
    ho visto l'iniziativa che hai promosso con la raccolta
    partecipo anche io con questa ricetta:
    http://sfizintavola.blogspot.com/2008/11/dolcetti-pettegoli-alle-noci-e-panna.html
    a presto

    RispondiElimina
  5. sono contenta di sapere che per la preparazione dei muffin posso usare il mio adorato bimby:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. Ma lo sai che quella della cucina d'altri tempi è una fissa che era venuta anche a me tempo fa?
    capisco benissimo la tua curiosità e ti ammiro per averla portata a buon fine, immagino l'emozione di sfogliare quelle pagine, spero che dedicherai altri post a queste tue ricerche perchè, secondo me, sono da non perdere!
    grazie tzunami
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  7. Quando ho letto il titolo del tuo post..ho avuto un mancamento... cioccolata e... maionese??? Poi ho letto... ho capito ( ;-) ) e mi sono goduta i tuoi bei muffin e questa bella scoperta..cucina del '39. Anni addietro avevo acquistato alcune riviste, edizioni 1961... e già così mi sono persa nella lettura... chissà quante cose riscoprirai leggendo quelle riviste!

    RispondiElimina
  8. I muffins mi sembrano speciali...interessantissima questa tua passione, se tornerai fai le foto e tienici aggiornate mi raccomando, un bacio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  9. Molto interessante la scoperta di vecchie riviste.
    Goduriosi i tuoi muffin!!!
    Ciaooooo

    RispondiElimina
  10. ciao cara!
    mammamia ma sto blog non se pò guardà, na fame che non ti dico, voglio morire!sembra tutto buonissimo, complimenti, peccato che oltre alle immagini non si possa sentire anche il sapore
    baci
    Ros@

    RispondiElimina
  11. Ciauuuuuuuuuuuu.... mitici questi muffin cioccolatosi!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao, quando hai un minuto passa da me, c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  13. I vecchi ricettari hanno un fascino irresistibile...

    RispondiElimina
  14. ottimi i tuoi muffins!!!
    bravissima!
    (ps: non dirlo a nessuno..ma anche io li faccio come te...)
    quella maionese mi incuriosice na' cifra!!!!
    ciaooo e buona settimana!

    RispondiElimina
  15. Che carino il tuo blog! Complimenti! Anch'io sono appassionata di vecchie ricette e di storia della cucina.

    RispondiElimina
  16. Questa è un'idea bellissima! A me piace soprattutto quel tipo di cucina, certo, anche quella di oggi, ma quella di una volta è sicuramente più genuina e davvero con niente facevano tutto!
    Grazie mille!
    Un bacione
    Ago :-D

    RispondiElimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...