Ci siamo quasi....il carnevale si avvicina....quale scusa migliore per cominciare a preparare i dolcetti unti e grassi che ci piacciono tanto?! Io onestamente, non me lo son fatta dire due volte, così ieri, preda di uno dei miei soliti cali di zuccheri, ho acceso la friggitrice (che stazionava immobile dagli strufoli di Natale) ed ho deciso di farla lavorare....ecco come ho preparato i miei "Tortelli Milanesi"...ovviamente di carnevale...questa ricetta gira nella mia cucina da anni....tanto che ormai li faccio a occhi chiusi....
In una pentola ho messo:

Dosi per 40/50 tortelli
  • 250 gr. di latte
  • 250 gr. di acqua
  • 150 gr. di farina 00
  • 4 uova medie
  • 50 gr. di burro
  • 50 gr. di zucchero
  • semi di vaniglia essicati (oppure una bacca)
  • la buccia di mezzo limone (occhio ad evitare il bianco che è amaro)
Ho messo tutto sul fuoco e quando ha cominciato a bollire ho tolto le bucce di limone ed ho versato in un colpo solo 150 gr. di farina. Ho mescolato con una frusta energicamente, questo per evitare grumi e con la fiamma bassa, ho lasciato andare ancora cinque minuti, sempre rigirando con un cucchiaio di legno, finchè non ho ottenuto questa consistenza...

A questo punto, girando ogni tanto, ho lasciato che si intiepidisse...quando ho ritenuto fosse pronta, ho aggiunto quattro uova mettendone una alla volta e aspettando che la prima si fosse completamente assorbita prima di aggiungere l'altra...Ci andrebbe anche un bicchierino di rhum...io uso la grappa...ma se preferite potete anche ometterlo...la ricetta inoltre prevede un riposo di circa un ora, ma come sempre son di fretta...dunque senza attesa ho cominciato la frittura...


Questo è il composto finale e nel cucchiaio cè la dose per un tortello....

I tempi non saprei dirveli...ho messo la friggitrice a 180°...io mi regolo con il rigonfiamento...ovvero, quando tendono a esplodere (si vede la parte bianca confronto al resto) aspetto che anche quella parte prenda un bel colore bronzato e poi scolo....senza passare dalla carta assorbente vanno direttamente nello zucchero..
 
Ecco fatto....praticamente ho finito. Da qui, dopo che si son ben impregnati di zucchero, son pronti per essere divorati...A volte, quando voglio farmi proprio male, li farcisco con crema pasticcera sparandogliela direttamente dentro....che goduria... e qui scatta la ciucciatina di dita....


Ne son venuti una cinquantina...circa...li ho portati dalla suocera e sono evaporati in un nanosecondo! Mi ritengo soddisfatta...hehehehe

Tagged:

16 commenti:

  1. che bonta! ci credo che sono svaniti in fretta. sembrano buonissimi :)

    RispondiElimina
  2. e lo erano cara....meno male che carnevale viene una volta sola...hihihi...cmq, i tuoi choccolate cupcacke mi hanno fatto salivare parecchio...hahaha

    RispondiElimina
  3. Ma che cose fantastiche!!! Se li vede mia figlia sono finita...

    RispondiElimina
  4. ciao turbine..passo da te quest'anno no friggo .. preno il treno e scappo dalla grigissima Venezia

    RispondiElimina
  5. Che buoni!!
    Se riesco non friggo più...però mi segno tutto.
    grazie
    ciao

    RispondiElimina
  6. e vabbèèè Isa, Michela...ma certe cose non si possono fare al forno....è un eresia...hihihi passi per le chiacchiere...le zeppole di S. Giuseppe & Co. ma non potrei mai rinunciare ai tortelli!! hahahaha Isa, ok la fretta...ma adesso scrivi come il codice fiscale?? uazuazuauz

    RispondiElimina
  7. buonissimi ...e lo so spariscono in fretta , baci!

    RispondiElimina
  8. Questo post mi ha fatto venire davvero l'acquolina in bocca e ho trovato il momento per scriverti e ringraziarti delle mille ricette che scrivi... sono tutte interessantissime (e buonissime quando messe in pratica) !!!

    RispondiElimina
  9. Grazie Raffaele....niente se paragonato ai tuoi viaggi tra i sapori...okkio, ricorda che il mio è un blog anti dieta! hehehehe

    RispondiElimina
  10. Assomigliano dall'aspeto alle mie castagnole, il procedimento però è diverso
    Sono bellissime sai che piacere mangiarle ciao

    RispondiElimina
  11. Ma non ci va anche il lievito? Si gonfiano ugualmente ? Ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anonimo...no, il lievito non ci va, sono le uova che "gonfiano" durante la cottura...potresti trovare ricette che lo contengono, ma in quel caso controlla quante uova richiedono...potrebbe essere che ne vogliano meno e quindi si giustifica l'uso del lievito. Ciao!!

      Elimina
    2. Grazie per la precisa e velocissima risposta. Non capivo come mai certe ricette avevano il lievito ed altre no! Io ho sempre fatto i tortelli nella versione poco... professionale(preparato per tortelli in scatola!), ma quest'anno ho girato a Milano parecchi supermercati ma non riesco a trovarla. Sabato proverò a fare questa ricetta anche perchè mi sembra davvero facile da preparare, oltretutto nella scatola c'è soltanto un po' di farina e lo zucchero a velo ed il resto degli ingredienti e abilità devo mettercela io! Ciao!

      Elimina
    3. Ri Ciao...allora, sembra facile! Ma non sottovalutarla, devi fare molta attenzione al passaggio dell'inglobamento uova...una alla volta, sempre! L'impasto non deve essere caldo altrimenti si cuociono e ricorda il riposo, meglio lasciarla tranquilla un oretta prima di usarla, aiuta ad ottenere dei tortelli più soffici in quanto le uova si "legano" perfettamente alla farina ed agli altri sapori...In ultimo occhio all'olio, non fargli superare mai i 190° sopratutto se usi friol o altri similari...fammi sapere...ciao!!

      Elimina
    4. Operazione tortelli riuscita alla perfezione! Non sono riusciti neanche a vedere la luce del sole perchè appena fuori dall'olio entravano(quasi)direttamente nella bocca dei miei figli.Ho fatto però delle piccole variazioni:la buccia del limone l'ho grattata nell'impasto completamente freddo per preservare l'aroma, al posto della grappa ho messo il limoncello per accentuare il sapore di limone, ho diviso l'impasto in due ed ho aggiunto in uno la mela a dadini e nell'altro un pugno di uvetta sultanina, infine ho usato lo zucchero a velo dopo averli fatti ben asciugare e raffreddare.
      La crema pasticcera per questa volta me la sono risparmiata!
      Ho dato un'occhiata ad altre tue invitanti ricette pubblicate in questo golosissimo blog ed ho trovato con nostalgia dei piatti che preparava mia nonna e che erano ormai finiti nei ricordi e nei profumi di tanti anni fa. Proverò anche quelle, prima però dovrò buttare via la bilancia! Ciao e alla prossima.

      Elimina
    5. Che bella notizia! Sono proprio contenta che tutto sia venuto bene!! Brava!!! Adesso che anche tu fai parte del club delle bilance abbandonate, sicuramente potrai sbizzarrirti!! Ciao e alla prossima!!

      Elimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...