Mercoledì...ore 10...ufficio...

La giornata sembra filare monotona come sempre, immersa nelle carte alle prese con la contabilità, ad un tratto 'firuliii firulaaaa driiin drannn'..mi parte la suoneria fru fru...e siamo alle 11.
Sotto lo sguardo truce del mio "donatore" di lavoro, rispondo (modi bisbiglio monisillabico) per sentire la scuola dirmi che mia figlia (la grande) sta male...OK, niente panico, la posso risolvere...vomito? diarrea? mal di pancia?...vabbè, affrontiamo pure questa...

Ore 11.10 - Sono già a scuola...mi trovo faccia a faccia con un fantasma con la fiatella...gesù che alitoooo!!! 

"Amore....hai rimesso?"
No mamma, mi fa male lo stomaco e mi gira la testa..

Mmmmm..e allora quell'occhio gonfio, la guancia e la mano gonfie che sono???
Bene...C'mon baby!! Si fa un giretto al pronto soccorso...(Ps).

Ore 11.45 - Accettazione, e non mi riferisco all'accettare l'idea che mi collassasse vomitata e tumefatta...quindi dopo aver esposto tutti i sintomi MIRACOLOSAMENTE il gonfiore sparisce. E mo??? vuoi vedere che mi pigliano pure per pazza?? vabbè...ormai siamo in ballo, facciamoci pure sto giro di valzer...

Fortuna vuole che anche se sembra un giocatore di rugby, me l'hanno messa in pediatria, cosa che ha tagliato i tempi di attesa notevolmente...infatti alle 12.20 finalmente ci chiamano...
Visitina..palpeggiatina...tosse...febbre...prelievo da cavallo...pipì. Bene, adesso aspettiamo.....aspettiamo....e aspettiamo ancora....

13.50..."Io ho fameeeeeeeeeeeee!!!!" Oh madonna....acchiappo la pediatra...
"hmmm, mi scusi...la bambina ha fame...non è che possiamo andare alle macchinette e mangiare qualcosa?"

- mmmm no...no no no....(immaginate Saro, il cameriere del no no) e se poi vomita?
In quel momento guardo mia figlia....verde, giallo, rosso....(dio fa che non parli)..blu...oddio, blu no!!

Dottoressa, io ho fame....o lei mi da qualcosa subito o io vado alle macchinette e la sfondo a calci....e poi mangio. Cosa facciamo??

"Amore...ma se la dottoressa ti dice di no....eddai!"
- Signora, la lasci pure, che mangi....magari qualcosa di secco.


....secondo voi, una crostatina, una brioche, due biscotti e un mars...è abbastanza secco??? No, perchè se mi diceva mangi tranquillamente che faceva??????!!!!! Arghhh


Finalmente alle 15 arrivano gli esiti...tutto bene. Nemmeno un accenno ad un ipotetica influenza....se non fosse una con la media del 9 avrei sospettato un fugone, invece tutto si risolve col sospetto di un batterio o virus allo stomaco....pfiuuuu....forse era meglio se gli diagnosticava il verme solitario, almeno avrei capito molte cose....hahahaha


Insomma, dopo una giornata così avevo bisogno di qualcosa che mi tirasse su...ed ecco che con una scatola di cous cous, della trita, una cipolla ed un infinità di peperoncini di tutti i tipi, mi sono reinventata una cena "fusion"...una via di mezzo tra un tex mex e un aulin....hihihi  Ecco a voi il mio "chili con carne e cous cous"...mazza che tiramisù!!!! Per i Calabresi sarà come una bevuta di birra....per me era una prova d'evaquazione da pompieri!!! hahahaha


Bhè, per i forti di palato non vi resta che provare....




soffriggete in poco olio una cipolla tritata, quando pronta mettete la trita e lasciate rosolare bene, aggiungete paprika, sale, pepe, poi versate una confezione di cigliegini e lasciate andare a fuoco dolce per 10 minuti. Passato il tempo continuare con 4-5 gocce di tabasco, polvere di peperoncino, peperoncino tritato, 2 peperoncini by calabria, un peperoncino di quelli lunghi e rossi (in realtà serviva un japaleno verde) e infine il cumino e uno spicchio d'aglio tritato bene. Io ho lasciato andare per 2 ore, fino a vedere un buon ritiro.


Di chili esistono due scuole, la più vecchia è quella Texana, dove sono vitetati i fagioli...la più conosciuta è quella Messicana, dove i fagioli la fanno da padroni....in rete se ne trovano moltissime, io personalmente ho preso spunto da questa...poi però non ho resistito, e a mezz'ora dalla fine ho aggiunto i fagioli rossi...pochi, giusto per gli occhi.


Buon appetito "Hot" a tutteeeeeeeee!!!

Tagged: ,

6 commenti:

  1. Eh...è sempre un caos quando i figli si ammalano...poi se tocca pure portarli in pronto soccorso...davvero un dramma!poi..con tutto quello che si sente oggi in giro...per fortuna tutto risolto!
    che buona questa ricetta! davvero eprfetta per sollevarsi il morale!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Partecipa anche tu al concorso de La Cucina Italiana:
    LA TAGLIATELLA NAZIONALE

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10 Febbraio 2010.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  3. Grazie Fabio!! Idea interessante....mi hai fatto venir voglia di fare un ragù...chissà poi come mai...^_-

    RispondiElimina
  4. Ciao Tzu!!! Che bello leggere i tuoi racconti! Sei unica!

    RispondiElimina
  5. posso venire a cena????besito

    RispondiElimina
  6. Troppo simpatico il tuo blog, come intriganti sono le tue ricette! A presto.

    RispondiElimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...