Come già sapete due sabati al mese li dedico al laboratorio di pasticceria dove insegno ai bambini i rudimenti dei dolci...in realtà insegno come ci si leccano le dita alla perfezione e come non farsi beccare dalla mamma con la bocca sporca di marmellata....

Ieri ho avuto alcune defezioni, quindi i miei piccoli chef erano solamente 9...ma questo non ci ha distolto dal nostro obbiettivo...farei i biscotti!
Avevo visto la ricetta in rete ma onestamente non pensavo che i miei piccoli allievi potessero sostenere la prova, beh mi sono dovuta ricredere, sono stati davvero bravi...si sono messi lì con impegno e precisione (quella che si può pretendere da dei pargoli ovviamente) ed il risultato è stato splendido!

Si comincia con:
  • 300 g di farina 00
  • 70 g di amido di mais
  • 50 g di cacao amaro
  • 1/2 bustina di lievito bertolini
  • 250 g di burro
  • 3 tuorli di uova medie
  • 150 g di zucchero
  • 300 g di cioccolato bianco 
  • zucchero semolato q.b. x nappare
A dispetti di quello che ho trovato in rete, ho preferito usare la tecnica della frolla, quindi abbiamo messo prima tutti gli ingredienti secchi (burro incluso) ed abbiamo fatto "sabbiare" l'impasto con l'ausilio di un cucchiaio di legno e una frusta a mano...poi ho unito le uova ed ho amalgamato il tutto. Quando abbiamo ottenuto un impasto omogeneo e liscio abbiamo cominciato a fare delle palline...peccato che le manine erano piccole ma le pallette erano delle noci di cocco!! Con qualche aggiustamento qua e là sono riuscita a renderle omogenee e di circa 30 g....se decidete di farle, ricordate che la dimensione massima sarà di 20 g. quindi consiglio di pesarle singolarmente per un risultato ottimale.

A questo punto entra in ballo lo zucchero, ne abbiamo messo un po' in un piatto di carta e una a una abbiamo "puciato" metà parte delle nostre pallette, le abbiamo adagiate con la parte zuccherata verso l'alto e con in ditino abbiamo creato la "fossetta"...volendo voi potete utilizzare anche uno strumento con la parte arrotondata.


Ecco qua, pronte per il forno...(che avevamo già acceso e predisposto a 180°) non ci resta che cuocerle....10/13 minuti e son pronte!


Per la versione bianca  invece di mettere il cacao, lasciate 50 g. di farina in più...per un totale di 350 g. di farina ed al posto dello zucchero bianco usate quello di canna, ovviamente per bicromia il cioccolato sarà quello fondente.
Mentre si cuocevano i biscotti io ho fatto sciogliere il cioccolato bianco a bagno maria (non vi sto a raccontare le storie su 'sta maria che ne sono uscite)...sfornati i biscotti ed aspettato il tempo tecnico per un minimo abbassamento della temperatura, ho riempito ogni fossetta con il cioccolato fuso.

Ora, voi sapete che il cioccolato bianco ci mette più tempo per ritornare solido vero? Lo sapete che versato caldo sui biscotti caldi ci metterà di più a solidificare vero?....bene, immaginate 7 ragazzini sfrigolanti dalla voglia di papparseli e altri 30 che non vedevano l'ora di mangiarseli....Ok, ho rispolverato la mia vecchia sedia da domatrice di leoni ed al posto del frustino ho usato la cucchiarella di legno...ma nonostante tutto sono riuscita a tenerli lontano solo mezz'ora...
"Maestraaaa.....mpff...mpff....Luigi si sta leccando tutto il cioccolato!" 

Ok...ragazzi, la merenda è pronta!!
..."Ammar! quante volte ti ho detto che la ciotola si lecca con le dita e non con i capelli di Sara???!".....sti ragazzi..."Abù abbast si nò a busc!" hahahahaha

Tagged:

1 commento:

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...