Sarà che avevo sta bustina di frutti di bosco in freezer da un po', sarà che ero in balia della preparazione di torte a go-go per l'open-day...insomma, all'improvviso mi è venuta in mente la crostata di frutti di bosco. Piccolo inconveniente, avevo esaurito le mie scorte di frolla....che fare? Mmmmm....fruga nel frigo e che ti trovo? Un isolato e single rotolo di sfoglia pronta! Perfetto....posso prepararmi una tortina only 4 me!!

Ed ecco che cosa ho fatto, mi sono preparata una crema pasticcera al bergamotto, come? ma così!

  
- 500 ml di latte
- 100 gr. di zucchero
- 40 gr. di farina 00 
- 30 gr. di frumina 
- 3 tuorli
- 1/2 cucchiaino di semi di vaniglia 
- scorza di mezzo limone non trattato 
- 3 gocce di olio di  bergamotto (alimentare)



Per prima cosa ho versato il latte in un pentolino capiente con la vaniglia e le bucce di limone. Mi raccomando, usate solo la parte oleosa gialla della buccia e non anche la bianca, quella è amara e rovina il tutto! In seconda battuta, mentre il latte era sul fuoco, ho messo le uova con lo zucchero in un piccolo recipiente in pirex, ho mescolato con un cucchiaio di legno sino a che non fosse ben amalgamato e spumoso, poi ho aggiunto poco alla volta le farine fino a che non risultasse un composto omogeneo e senza grumi. 
Quando il latte ha accennato il bollore l'ho tolto dal fuoco per 5 minuti, passato questo tempo (necessario a far scendere un po' la temperatura)ho versato il latte poco alla volta ed a filo sulle uova, mescolando sempre, in modo da amalgamare la crema....verso, giro, riverso giro....così sino a metà del latte. Quando le uova si sono amalgamate bene al latte ho versato il composto nel pentolino con il restante latte ed ho rimesso sul fuoco. Sempre mescolando, tempo 3-4 minuti ho cominciato a vedere che addensava. Per capire quando la crema è pronta dovete regolarvi da voi, ricordate che deve essere leggermente densa ma cremosa e morbida perché quando si raffredda diventerà ancora più densa. Se dovete usarla per una preparazione come la mia, cioè che prevede una "ricottura" in forno, allora leggermente densa/liquida è perfetta, diversamente se dovete farcire torte o bignè, lasciatela addensare ancora 2 minuti....
Ricordate che una volta fuori dal fuoco va mescolata ogni tanto, questo per evitare la formazione della noiosa pellicina antiestetica e forma-grumi!


Ecco fatto....a questo punto ho steso la sfoglia (con tutta la sua carta) su una pirofila usa/getta , ho versato la crema ormai tiepida ed ho arrotolato i bordi di pasta in eccesso, così da creare anche un effetto estetico oltre che contenitivo. Per ultimo ho decorato versando i frutti di bosco congelati, un po' alla rinfusa senza curarmi troppo dell'estetica.....pronta! Ora in forno a 180° per almeno 30 minuti, ma regolatevi in base alla doratura ed alla sfogliatura della pasta, se usate un forno statico o ventilato la cosa cambia!

Appena l'ho assaggiata mi son tornate in mente le scampagnate e l'aria frizzante dell'estate.....ma quant'è bello il nostro cervello!!! Hahahahaha

Tagged: , ,

0 Briciole:

Posta un commento

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...