Lo scopo della continuità della specie è quella di perpetrare il patrimonio di informazioni genetiche ai posteri....e se ci mettiamo nel patrimonio informativo anche un file zippato di cucina.....ecco che si spiega tutto.

Mia figlia (sempre la grande) ha mostrato interesse - e del talento - nella cucina.....sono settimane che mi implora di preparare lei qualcosa....abbiamo cominciato con le uova al tegamino, poi siamo passate alla pasta - ma siamo ancora lontane dal sugo - ed ora abbiamo approcciato i dolci.

Ho sempre fatto giocare le mie piccole in cucina, le formine sono una passione...ma ora è venuto il momento di evolversi, e così io questo giro mi sono messa in disparte e da buon C.T. davo delle dritte qua e là per evitare disastri...ecco che stasera vi posto - con un certo orgoglio aggiungerei - i primi biscotti di Andreah.

Che strana sensazione..una via di mezzo tra sollievo e ansia....vederli crescere è un conto, renderti conto che sono grandi è un'altro...da parte mia ce la metterò tutta perchè ste piantine vengano su dritte...oggi vedo che è nato un germoglio....la gioia prevale il timore....son sicura che darà frutti rigogliosi.

Ma basta sdolcinatezze..rischio una crisi iperglicemica...hahaha

La ragazzona nel suo primo tentativo ha cercato di seguire la tutor alla lettera, quindi al passaggio "ora prepara delle palline che stiano nella tua mano" giustamente le ha fatte....ma essendo la sua mano più piccola... il risultato è ovviamente "mini"...da qui il titolo del post.


Ricettinen.....(qua la versione fatta da me con passaggi)

225 g. di burro ammorbidito
100 g. di zucchero di canna grezzo
100 g. di zucchero semolato
150 g. di gocce di cioccolato
300 g. di farina* (poi spiego l'asterisco)
1 uovo
1 pizzico di vaniglia**
una presa di bicarbonato

In una terrina mettere il burro ammorbidito, i due zuccheri, la vaniglia e lavorare con le mani per "sabbiare"...aggiungere la farina, ri sabbiare...le gocce di cioccolato, l'uovo ed il bicarbonato. Lavorate l'impasto per amalgamare il tutto, non deve essere omogeneo, ma piuttosto duro e granuloso. Mettete in frigo per 15 minuti, il tempo che il forno vada in temperatura, 180°.

Quando pronto, mettete su una teglia delle "polpette" un pò schiacciate, distanziate tra loro...perchè non cresceranno in volume, ma tenderanno ad espandersi.
Calcolate 10/12 minuti, sfornate e lasciate freddare.
Piccoli ma perfetti....tanto che se li è spazzolati subito....comincio a sospettare che abbia preso le misure della sua bocca e non della mano....mah.

E questa ve la dice lunga....

Baci sparsi burrosi a tutti!!

Tagged: ,

12 commenti:

  1. che belli,ti son venuti benissmo!!!

    RispondiElimina
  2. grazie cara.....ma questa volta ilmerito è solo dimia figlia...io ho assistito alla cottura e stop. Sn soddisfazioni....hehehehe

    RispondiElimina
  3. credo propio che sta nascendo una chef :) che carina ! questi biscottini sembrano buonissimi. non e che ne ha lasciato qualcuno ? :)

    RispondiElimina
  4. Ma è bellissimo il fatto ch epian piano stai insegnando a tua figlia i trucchetti della cucina...una passione che và coltivata!
    è stata davero brava con questi mini cookies..sembrano buonissimi...e l asua espressione la dice lunga!!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. belli...buoni....lasciati qualcuno signorina baci!

    RispondiElimina
  6. Come ti capisco!!!! Mia figlia ha tre anni, e non vedo l'ora di insegnarle tante ricette!!! Già adesso che deve impastare anche lei quando lo faccio io, mi sembra già grande.... figurati quando farà i SUOI primi biscotti!!!! Comunque è stata bravissima!!!!!! Brava anche la mamma :-)

    RispondiElimina
  7. deve essere una bella golosona tua figli,è davvvero simpatica e poi è stata bravissima!!un bacio a tutte e 2,imma

    RispondiElimina
  8. Girellando tra un blog e l'altro si hanno sempre piacevoli sorprese: quanta creatività, quanta passione!
    In ognuno di essi si specchia la personalità di chi lo ha ideato.
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  9. ma quanto ti somiglia sta figlia????
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  10. ma è fantastico!quindi ha fatto tutto lei da sola?che soddisfazione!sai anche il mio cucciolo vuole sempre pastrocchiare con me in cucina, ed io ne sono davvero felice perchè credo che li aiuta a crescere, a seguire le regole quindi le dosi e poi li rende partecipi della vita della mamma e cosa piu' importante il buon risultato aumenta la loro autostima...mi commuove solo l'idea....complimenti per la piccola cuoca provetta!ciaooooo

    RispondiElimina
  11. Complimenti a tua figlia per i suoi biscotti e a te per lei...

    RispondiElimina
  12. ma brava piccolinaaaaaaaaaaaaaa. h apreso le misure della sua bocca, tesorina.

    RispondiElimina

Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...