Con Giugno finisce la scuola e cominciano tutti quei circhi mediatici chiamati "pizzate", feste di fine anno e le immancabili pagelle....questa volta ho avuto anche il piacere di partecipare indirettamente anche ad un "asta di torte" indetta da una scuola materna del mio quartiere, giusto per non farmi mancare nulla...

Tutto ha avuto inizio da una nonna che saputo il mio hobby mi ha commissionato una tortina proprio per quest'evento...ho cominciato col meditare a come farla e pensa che ti pensa mi è balenata quest'idea...una torta che avesse "carisma", che doveva stare fuori dal frigo almeno 3 ore e che fosse adatta sia a bimbi che ad adulti...mmmmm mica cotica! Ed ecco come alla fine è nata la mia "croccante alla panna"...

Internamente si compone con una base di pan di Spagna sofficissimo, farcia di panna montata e nutella, nappatura di cioccolato bianco e glassatura di panna montata con la quale ho poi creato anche i ciuffi. Il contorno è di confettini al cioccolato ed i fiori sono in pasta di zucchero. Ho pensato alla nappatura di cioccolato perché fungesse da sigillante e mantenesse la torta e la sua crema intatte...il resto è solo piacere per gli occhi, che non guasta mai...

Se vi piace l'idea ecco cosa vi occorre: 

  • Pan di Spagna da 26 cm. (clicca qui per la mia ricetta)  
  • 700 ml.  di panna fresca  
  • 3-4 cucchiai di nutella  
  • 300 gr. cioccolato bianco  
  • Granella per decorare 
  • Fondente di zucchero per i fiori
    Cominciate con l'accendere il forno a 180°, preparate il pan di Spagna e quando freddo dividetelo in tre dischi. Nel mio caso era molto soffice e non è stata necessaria la bagna ma se a voi sembra necessitare, vi consiglio una bagna di latte e zucchero. Montate a neve durissima 500 ml. di panna e incorporate poco per volta la nutella avendo cura di rimestare delicatamente con una spatola. Una volta farcita, ricopritela con la crema restante e lasciatela riposare in frigo un paio d'ore. Trascorso il tempo del riposo preparate il cioccolato fuso, se siete alle prime armi consiglio il metodo "bagno Maria", se invece vi sentite in grado di cimentarvi in altro, usate il micro come ho fatto io.
    Una volta nappata la torta (che avrete posizionato prima su una gratella) lasciate che si rapprenda il cioccolato e solo dopo cospargetela con il restante della panna montata. Decorate a vostro gusto oppure se volete farla come me, cospargete il con la granella di cioccolato, con un coltello molto lungo "porzionate" la torta segnando la panna, con una sac a poche ed il beccuccio a stella fate del ciuffi su ogni fetta, tagliate le fragole in fettine e disponetele su ogni fetta, create una serie di ciuffetti a cerchio nella parte centrale ed un ciuffo grande a completamento. Con del fondente di zucchero preparate tanti fiori quante saranno le fette e aggiungetene altri tre che poi serviranno nella decorazione centrale. Terminate di decorare con dei confettini argentati che posizionerete su ogni ciuffetto della decorazione centrale. Fatto! Ora non vi resta che lasciarla in frigo a riposare ed è pronta, diversamente, surgelatela e considerate 4 ore per lo scongelamento prima di servire.

    Bon appetit!!

    Tagged:

    3 commenti:

    1. A 'ste ore potrei invocare un calo glicemico e fiondarmi a Milano per mangiarne una fetta!!! Tu sei come il cognac, col tempo migliori...

      RispondiElimina
    2. mamma mai che capolavoro!!complimenti!

      RispondiElimina
    3. bravissima....che gola questa torta....saranno rimasti contentissimi:-) un bacio
      Annamaria

      RispondiElimina

    Se ti scappa di dirmi qualcosa...non trattenerti!! Grazie comunque per la tua visita, la prossima volta però sparecchi tu...